Cinema d'arte e d'autore. Nativi d'America. Films di guerra e di avventura sui pellirosse.


La resa dei conti.
di Sergio Sollima. Con Lee Van Cleef.
Italia 1967. Durata 108 minuti. Free file.

Al pistolero Jonathan Corbett un potente uomo d'affari offre la candidatura al Senato. In cambio dovrà dargli un sostanzioso appoggio al progetto di una ferrovia trans-texana. Mentre il pistolero sta per accettare, convinto che l'impresa sarà di beneficio al paese, viene annunciato che uno straccione messicano, Cuchillo, ha violentato e ucciso una giovane donna. L'incarico di prendere vivo o morto il colpevole viene affidato a Corbett che ben presto si accorge che quella caccia all'uomo è la più lunga e difficile che abbia mai compiuto nella sua carriera.

Cuchillo sembra imprendibile e ogni volta che viene catturato riesce nuovamente a fuggire. A poco a poco Corbett ha modo di conoscere meglio Cuchillo e scopre che il messicano è innocente. Jonathan scopre che l'assassino della donna è il genero del potente uomo di affari e che questi è il diretto responsabile della caccia al messicano e, con l'aiuto di Cuchillo, elimina i veri colpevoli.

Al filone degli spaghetti western, caratterizzati da budget ridottissimi e cura alle volte non proprio maniacale a soggetti e sceneggiature e con un messaggio moralistico politico abbastanza superficiale, appartiene La Resa dei Conti, girato nel 67 da Sergio Sollima, con musiche di un Ennio Morricone un po’ in sordina per tutto il film per poi tuonare nel finale nelle sequenze dell’inseguimento nel canneto e nei duelli, il secondo dei quali impreziosito da un’indimenticabile Per Elisa alla chitarra.


scarica questo film per via uTorrent. Immagine ordina i nostri romanzi.

Chiudi la finestra    Vai alla home page