home >> Libri usati
La Scotennatrice


Book Details

La leggenda di Minnehana. Una donna indiana dalle lunghe trecce, avvolta in un gran mantello bianco, con un tomuhawak in mano, in sella a un cavallo con un piede infilato nella staffa, precede, fra le alte erbe, un gruppo di pellirosse in groppa a cavalcature senza sella. Così Alberto Della Valle rappresenta Minnehana, la regina indiana delle grandi praterie, la figura che, grazie all'efficace sintesi pittorica dell'illustratore napoletano, fece breccia nel cuore dei lettori per la sua efferata ferocia: Mimehana esercitava il fascino tenebroso di un genio del male.
La scotennatrice (Firenze, Bemporad, 1909), è secondo volume del ciclo del FarWest, scritto a tamburo battente immediatamente dopo di Sulle frontiere del FarWest, cui seguirà, nello stesso anno, anche l'edizione in dispense.
Salgari aveva già pubblicato romanzi ambientati nell'ovest americano, ma in quest'occasione è consapevole di aver trovato un filone nuovo e ricco di potenzialità, in grado di esercitare un notevole fascino sul pubblico italiano.

E questo succede senza dubbio anche nell'affrontare la storia degli indiani d'America. È facile infatti assumere un atteggiamento di parte, poiché le popolazioni native sono state ingannate in modo talmente evidente che è impossibile non simpatizzare per esse: gli Stati Uniti d'America sono stati indiscutibilmente edificati a danno dei popoli nativi, considerati alla stregua di animali, di selvaggi o di fastidiosi oppositori del progresso di cui sbarazzarsi con ogni mezzo. Una famosissima frase del soldato generale americano Philp Sheridan ben sintetizzava quest'atteggiamento: Gli unici indiani buoni che abbia visto erano morti!. Decine e decine di trattati infranti, di promesse non mantenute, innumerevoli prepotenze e ingiustizie hanno segnato l'incontro e lo scontro tra i conquistatori e i conquistati, cosicché viene spontaneo prendere parte per le ragioni degli aggrediti.

Le storie dei grandi capi indiani che vengono qui presentate sono esemplìficative di uno scontro tra il progresso e la tradizione, che divenne irriducibile conflitto tra popoli: da una parte gli uomini bianchi che scoprivano l'esistenza di un continente da conquistare e, salvo rare eccezioni, sfruttare con ogni mezzo e senza alcuno scrupolo, dall'altra le popolazioni originarie di quel continente che cercavano di difendere il loro diritto ad abitare le terre ancestrali, a mantenere le proprie caratteristiche e la propria diversa visione del mondo.
I grandi capi indiani sono i protagonisti più conosciuti di questo conflitto nel loro rifiuto a piegarsi alle esigenze degli uomini bianchi. Le loro storie sono state quasi sempre tragiche, concluse inevitabilmente con il loro assassinio o con il loro imprigionamento.

Costo: Ebook gratuito. Formato Pdf
Colore: Pagine 219
Emilio Salgari.La Scotennatrice
Carrello degli acquisti
controlla o modifica
L'arco e la frecciaL'arco e la freccia. Cultura dei nativi americani

Mini libreria on line. Romanzi, libri, fumetti, documentari, film, musica e narrativa specializzata sui Pellirosse. La nostra ricerca nelle vecchie case e nei mercatini è continua quindi può verificarsi il caso che già il giorno successivo alla tua visita siano presenti libri o supporti prima assenti. Molte delle pubblicazioni sono gratuite: di quelle a corrispettivo gli ordini fatti non sono vincolanti, né per noi né per te, fino a che il processo del pagamento sia concluso in via anticipata per mezzo di PayPal.

© copyright by Calomino software - Cookies assenti -