Logan

Logan (Tah-gah-juta), Cayuga, nato a Shamokin nel 1725, morto a strada da Detroit nel 1780. Il padre di Logan era il capo dei Cayuga, Shikellamy, che diede al suo secondo figlio il nome di Logan per amicizia nei confronti di James Logan, amico di William Penn e segretario del governatore della Pennsylvania. Non è dimostrabile l'affermazione, fatta talvolta, che Shikellamy fosse nato a Montreal, fosse stato fatto prigioniero dagli Oneida e quindi adottato dai Francesi. Questa teoria si basa soltanto sulla simpatia evidente di Logan per i bianchi. Logan conduceva una vita tranquilla e ritirata, da agricoltore e cacciatore, con la sua famiglia e con alcuni dei suoi uomini. La sua tenuta si trovava alla foce dello Yellow Creek in Ohio.

Poiché le sue battute di caccia lo portavano in tutta la Pennsylvania, era conosciuto e benvoluto ovunque. Da molto tempo aveva perdonato che alcuni suoi parenti fossero stati uccisi dai bianchi. Quando poteva era di aiuto, con consigli e con i fatti, ai coloni bianchi, alcuni dei quali dovevano la vita e lo scalpo al tempestivo intervento di Logan. La sua disponibilità, l'amore per la pace e in particolare il suo amore per i bambini erano quasi proverbiali, fino a quel fatale 30 aprile dell'anno 1774. Il capitano Cresap era riuscito a trattenere in tempo la sua perfida marmaglia da un'aggressione a Logan; era a conoscenza della popolarità del capo e temeva le conseguenze. Ma Daniel Greathcouse, un contrabbandiere che, nonostante l'esplicito divieto, vendeva acquavite agli indiani e non aveva neppure rispettato la parola d'onore di ConnoUy.

Quando la moglie di Logan entrò in una mescita di Yellow Creek, con figlie, figli e nipoti Greathouse avvertì in fretta i suoi vicini, fece ubriacare gli indiani e li uccise tutti. Si racconta persino che lui e i suoi compagni abbiano gettato le loro vittime su una zattera, trasportata dalla corrente dell'Ohio, e organizzato un raccapricciante tiro a segno. Questa notizia colpì Logan come una frustata. L'amore che aveva nutrito fino ad allora per i bianchi si trasformò, di colpo, in odio mortale. Come un tempo il nome di re Filippo era risuonato come un grido di terrore nel New England, ora il nome di Logan terrorizzava i coloni della Pennsylvania. Nella sua sete di vendetta era quasi invincibile. Attaccò accampamenti e fattorie, tese una trappola a un gruppo di coloni che lo inseguiva e ne scotennò il capo. Dalle sue spedizioni punitive tornava ben carico di scalpi. Nella casa devastata di una sfortunata famiglia di coloni, completamente sterminata, lasciò una lettera che era l'urlo di un'anima tormentata: <

Capitano Cresap! Perché hai ucciso i miei familiari a Yellow Creek? Già una volta avevate ucciso i miei parenti a Conestoga e io perdonai e dimenticai. Ma ora avete ucciso tutti i miei cari; quindi è chiaro che ora tocca a me e d'ora in poi mi troverete tre volte contro di voi. Ma non tutti gli indiani sono adirati: solo io!

L'assassinio della famiglia di Logan fu un segnale per la lotta contro i bianchi anche per altre tribù del territorio dell'Ohio. Scoppiò una guerra accanita a cui prese parte in prima linea anche Logan. Il culmine e la fine fu rappresentato dalla battaglia di Point Pleasant del 1° ottobre 1774, in seguito alla quale numerosi capi, stanchi di combattere, iniziarono trattative che si conclusero infine con un trattato di pace. Uno solo di loro non aveva partecipato alle trattative: Logan. Bruscamente mandò via gli ambasciatori di Dunmore. Infine un vecchio cacciatore di frontiera di nome Gibson, riuscì a farsi ascoltare da Logan e a riferirgli il messaggio del Lord. La risposta del capo profondamente amareggiato, messa nero su bianco, parola per parola, da Gibson, si guadagnò l'immortalità come uno dei documenti più toccanti della storia nordamericana:

by indianiamericani_altervista.org

Carrello degli acquisti
controlla o modifica
L'arco e la frecciaL'arco e la freccia. Cultura dei nativi americani

Mini libreria on line. Romanzi, libri, fumetti, documentari, film, musica e narrativa specializzata sui Pellirosse. La nostra ricerca nelle vecchie case e nei mercatini è continua quindi può verificarsi il caso che già il giorno successivo alla tua visita siano presenti libri o supporti prima assenti. Molte delle pubblicazioni sono gratuite: di quelle a corrispettivo gli ordini fatti non sono vincolanti, né per noi né per te, fino a che il processo del pagamento sia concluso in via anticipata per mezzo di PayPal.

Promozioni
© copyright by Calomino software - Cookies assenti -