Mezzogiorno di fuoco
Mezzogiorno di fuoco

Appena sposato, uno sceriffo si dimette, ma riprende la stella per affrontare, solo e senza l'aiuto di alcuno, quattro banditi con cui ha un conto in sospeso. Dopo averli eliminati, riparte con la moglie. Per sempre. Monumento e leggenda del western. L'ingegneria narrativa e il rigore formale s'accompagnano a un certo schematismo delle psicologie e della tesi. Prodotto da Stanley Kramer, scritto da Carl Foreman, ispirato al racconto The Tin Star di John Cunningham. 4 Oscar: G.Cooper, montaggio, musiche, e alla canzone del titolo di D.Tiomkin, cantata da Frankie Laine che era stata lanciata da Tex Ritter.

Altri dettagli...